Yosano Akiko: cent’anni di rivoluzionaria onestà.

Sebbene così fragile
e così breve l’amore,
ha sangue troppo giovane
questa ragazza per bruciare
poesie di primavera.
Yosano Akiko, dalla raccolta “Midaregami”

Forma metrica: Tanka

schema: trentuno sillabe, così suddivise : 5-7-5-7-7

( da “Il muschio e la rugiada – Antologia di poesia giapponese” a cura di Mario Riccò e Paolo Lagazzi, Bur, V edizione, Classici giugno 2010)

(presa da : https://viadellebelledonne.wordpress.com)

Yosano Akiko

(Yosano Akiko, in foto)

“Midaregami” vuol dire “crine sciolto, scarmigliato” ed è con questo titolo che la poetessa Yosano Akiko ci suggerisce di che materia sarà costituito il sentiero che ci troveremo con lei a percorrere. Pubblicata nel 1901, la raccolta fece scandalo e si fece al contempo apprezzare per ciò che era il suo centro: l’Eros, trattato con estrema naturalezza.

La penna di Yosano Akiko non indugia in imbarazzate perifrasi: scosta le tende e lascia nella magia del non detto l’occhio colmo di bellezza del fruitore.

E’ una poetessa bella perché onesta.

“Qui, amando l’amore,

io e te ci guardiamo davvero”

(Yosano Akiko)

Purtroppo “Midaregami” non è stato ancora tradotto in Italiano e il nome di Y. Akiko si trova solo in alcune antologie collettive . La raccolta è invece disponibile, tradotta in Inglese, con il titolo “Tangled Hair”.

Di seguito, una chicca: la copertina della raccolta originale, creata dall’artista Fujishima Takeji

Yosano Akiko

Exstrahttp://www.ndl.go.jp/france/en/part2/s2_2.html

L”opera scannerizzata in digitale  http://dl.ndl.go.jp/info:ndljp/pid/874453?__lang=en

Annunci