Suprema

Splendido Amore,

splendido perché

mi condanni a rimanere in vita

dove vita non c’è più.

Lascia le tracce in terra,

le riconoscerò.

Nel candore di un tuo sguardo

e in un sonno perpetuo

mi addormenterò.

Spendido amore,

splendido perché

hai dettato un programma geniale

solamente per me:

lacrime d’oro e d’argento scorreranno

da cui nascerà un nuovo mondo

gentile e imperfetto,

ma immune da tutto.

(Umberto Maria Giardini, aka Moltheni, “Suprema”)

Questo testo è del cantautore Umberto Maria Giardini, uno degli artisti più ingiustamente sottovalutati sul panorama artistico nostrano. Un tempo “Moltheni”, adesso canta con il suo nome di battesimo.

Questa è la prima versione  pubblicata da Moltheni, cui segue una reintepretazione  nell’album sperimentale “Ingrediente Novus”

Edda (ex cantante dei Ritmo Tribale) ha proposto una sua versione di questo brano nel 2010.

Links

Umberto Maria Giardini – Wikipedia

Umberto Maria Giardini – Pagina Facebook

photo: Margarita Kareva (gallery)